Il profilo del temporary manager

Il profilo del temporary manager

Il Temporary Manager

Il tratto più caratteristico di questa professione è nell’approccio diverso tra il manager abituato a gestire un’azienda nella sua continuità da quello che gestisce un processo di cambiamento specifico. Nel primo caso la focalizzazione dell’azione sta nella continuità aziendale e nella difesa e sviluppo del proprio ruolo all’interno dell’organizzazione; nel secondo sta nella realizzazione del progetto di cambiamento e nella preparazione della struttura alla propria uscita.

Temporary-manager-sintegrum-roma

Il Temporary Manager

Il tratto più caratteristico di questa professione è nell’approccio diverso tra il manager abituato a gestire un’azienda nella sua continuità da quello che gestisce un processo di cambiamento specifico. Nel primo caso la focalizzazione dell’azione sta nella continuità aziendale e nella difesa e sviluppo del proprio ruolo all’interno dell’organizzazione; nel secondo sta nella realizzazione del progetto di cambiamento e nella preparazione della struttura alla propria uscita.

Temporary-manager-sintegrum-roma

Visione interdisciplinare dei processi

La gestione dei processi di cambiamento complessi e articolati presuppone una visione non settoriale dell’azienda, propria di chi ha potuto maturare esperienze in ruoli quali amministratore delegato, direttore generale, direttore di business unit e di funzione.

Elevata attitudine al cambiamento

Il manager che intende svolgere questa professione deve saper coltivare un senso di non appropriazione delle realtà in cui viene inserito. Questo gli permette quel coinvolgimento relativo, elemento chiave per focalizzarsi sulla realizzazione del progetto ed essere poi pronto a chiudere velocemente la sua permanenza in azienda.

Indipendenza di giudizio, autorevolezza e carisma personale

È fondamentale avere una forte indipendenza di giudizio per ascoltare altri pareri, senza diventare subalterno a visioni consolidate in azienda che sono l’oggetto del cambiamento.  Il manager quale attore del cambiamento deve riuscire a sviluppare la propria leadership in maniera autorevole e saper coinvolgere la proprietà, il management e il personale sulle nuove visioni aziendali che il cambiamento richiede.

Visione interdisciplinare dei processi

La gestione dei processi di cambiamento complessi e articolati presuppone una visione non settoriale dell’azienda, propria di chi ha potuto maturare esperienze in ruoli quali amministratore delegato, direttore generale, direttore di business unit e di funzione.

Elevata attitudine al cambiamento

Il manager che intende svolgere questa professione deve saper coltivare un senso di non appropriazione delle realtà in cui viene inserito. Questo gli permette quel coinvolgimento relativo, elemento chiave per focalizzarsi sulla realizzazione del progetto ed essere poi pronto a chiudere velocemente la sua permanenza in azienda.

Indipendenza di giudizio, autorevolezza e carisma personale

È fondamentale avere una forte indipendenza di giudizio per ascoltare altri pareri, senza diventare subalterno a visioni consolidate in azienda che sono l’oggetto del cambiamento.  Il manager quale attore del cambiamento deve riuscire a sviluppare la propria leadership in maniera autorevole e saper coinvolgere la proprietà, il management e il personale sulle nuove visioni aziendali che il cambiamento richiede.

Il Temporary Manager è caratterizzato dai seguenti punti

La Presenza

Il Temporary Manager (TM) è sempre PRESENTE in azienda e lavora a fianco delle persone, del management e dell’imprenditore.

Gli Obiettivi ed il Tempo

Con l’imprenditore o il Management, il TM condivide gli OBIETTIVI ed il TEMPO nel quale realizzarli ma anche le preoccupazioni dovute a temi personali quali quelli legati  ad esempio ad un passaggio generazionale difficile o ad altre situazioni stressogene.

La Responsabilità

Il TM, rispetto alla consulenza tradizionale, si fa personalmente carico della RESPONSABILITA’ degli obiettivi e dei  risultati di breve termine, nonchè del cambiamento organizzativo e culturale necessario per sostenerli nel medio-lungo termine.

Le Persone ed il Cambiamento

il TM lavora sulle PERSONE dell’organizzazione con cui condivide i metodi e gli strumenti che permetteranno loro di sostenere il CAMBIAMENTO quando l’incarico sarà terminato.

Gli Strumenti

Il vero risultato di un incarico di Temporary management è lasciare all’imprenditore un’azienda dotata di STRUMENTI NUOVI in termini di controllo di gestione, di cultura aziendale e di competenze delle persone con cui circondarsi per poter così proseguire nel suo viaggio imprenditoriale con RINNOVATA ENERGIA.

La Presenza

Il Temporary Manager (TM) è sempre PRESENTE in azienda e lavora a fianco delle persone, del management e dell’imprenditore.

Gli Obiettivi ed il Tempo

Con l’imprenditore o il Management, il TM condivide gli OBIETTIVI ed il TEMPO nel quale realizzarli ma anche le preoccupazioni dovute a temi personali quali quelli legati  ad esempio ad un passaggio generazionale difficile o ad altre situazioni stressogene.

La Responsabilità

Il TM, rispetto alla consulenza tradizionale, si fa personalmente carico della RESPONSABILITA’ degli obiettivi e dei  risultati di breve termine, nonchè del cambiamento organizzativo e culturale necessario per sostenerli nel medio-lungo termine.

Le Persone ed il Cambiamento

il TM lavora sulle PERSONE dell’organizzazione con cui condivide i metodi e gli strumenti che permetteranno loro di sostenere il CAMBIAMENTO quando l’incarico sarà terminato.

Gli Strumenti

Il vero risultato di un incarico di Temporary management è lasciare all’imprenditore un’azienda dotata di STRUMENTI NUOVI in termini di controllo di gestione, di cultura aziendale e di competenze delle persone con cui circondarsi per poter così proseguire nel suo viaggio imprenditoriale con RINNOVATA ENERGIA.